Pagine

domenica 9 settembre 2012

Si è svolta a Riccione la XVIII edizione del premio giornalistico televisivo ILARIA ALPI

La Villa Mussolini sul lungomare di Riccione teatro dell'evento

Sabato 8 settembre si è svolta a Riccione la premiazione dei vincitori del premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi. Di seguito i vincitori:

Miglior servizio da TG 
Caccia ai nazisti di Giulio De Gennaro del Tg5, con un’esclusiva intervista a Werner Bruss, il responsabile dell’eccidio di sant’Anna di Stazzema.
Miglior reportage breve
Spazzatour di Emilio Casalini di Report. Viaggio andata e ritorno dei rifiuti tossici, che partono dall’Italia, arrivano in Cina dove vengono lavorati e riutilizzati nella fabbricazione di giocattoli, che infine tornano “nelle mani dei nostri figli”
Miglior reportage lungo
Fratelli e Sorelle. Storie di carcere di Barbara Cupisti. Rai Tre, produzione Clipper Media in collaborazione con Rai Teche e Rai Cinema.
Premio Miran Hrovatin, riservato ai tele-cineoperatori
Il carcere di San Vittore, servizio di Alessandro Hielscher del Tg2
Miglior reportage internazionale
Mare deserto di Emiliano Bos e Paul Nicol della Radiotelevisione Svizzera. Storia di immigrazione e disperazione: un gommone alla deriva per 15 giorni, 63 morti e l’indifferenza delle forze Nato di pattuglia sul Mediterraneo.
Miglior servizio di televisioni locali e regionali
Mesagne e la Scu di Lucia Portolano dell’emittente salentina Telerama.
Miglior servizio delle web-tv
I nuovi signori di Sabaudia di Attilio Bolzoni per Repubblica.it

Nessun commento:

Posta un commento